Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista a Luz Marina Aguzzoli, che presenta il libro “Origine” ( Aletti Editore )

di Rassegna Stampa

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai “Origine”? Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?

Luz Marina Aguzzoli - Questo volume rappresenta la mia prima raccolta di poesie.
Ho scelto il titolo “Origine” in quanto il termine, che proviene dal latino origoinis e da oriri significa “nascere, iniziare” e quindi richiama all’esperienza prima nell’intraprendere il mio percorso di espressione poetica.
Ma non solo. La parola ha col tempo assunto un significato altro, più ampio, quello di “provenienza” che attiene specificatamente all’argomento fondamentale e ricorrente, anche se non unico di questo libro, cioè l’introspezione e la ricerca, a ritroso nel tempo di sensazioni ed emozioni che nell’arco della mia esistenza, dalla nascita ad oggi non si erano potute manifestare.

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?

Luz Marina Aguzzoli - La realtà ha inciso totalmente nella scrittura. In questa mia raccolta niente attiene all’immaginazione o alla fantasia. Ho scritto lasciandomi influenzare dalla natura, dall’Arte, dalle bellezze e dalle sofferenze del mondo; ogni verso trae ispirazione da avvenimenti, cose o persone che hanno fatto e che fanno parte della mia vita, da sentimenti vivi che rappresentano la mia realtà personale oppure quella di tutti gli Esseri Umani.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?

Luz Marina Aguzzoli - Con questo libro ho voluto fissare e ordinare nella mia mente i tanti eventi ed esperienze che in maniera positiva o negativa hanno condizionato e formato la mia esistenza, episodi lontani, passati o più recenti che ho sentito il bisogno di fermare, rielaborandoli nel modo più lucido, sereno ed equilibrato possibile; ma non solo, ho voluto anche trattenere quei momenti comuni al mondo che mi hanno toccata nel profondo, certo per ricordarli ma forse anche nel tentativo di esorcizzarli.
Questo è quanto ho voluto “salvare dall’oblio del tempo” ma il valore testimoniale della scrittura comporta secondo me un altro fattore fondamentale e cioè quello, come recitano alcuni miei versi, di “donare ed emozionare... altrimenti… sarà stato fine a se stesso, … e quindi assai poco utile.”
Testimoniare, attraverso la mia esperienza diretta, di fatti, sentimenti ed emozioni che spero possano “arrivare” agli altri, e trasmettere loro un qualche beneficio, anche solo un attimo di piacere, di pace o di riflessione, senza nessuna presunzione ma nella certezza che ogni vissuto sia unico e specifico ma simile a quello di tante altre persone che in lui si possono ritrovare e riconoscere.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito il libro “Origine”, se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?

Luz Marina Aguzzoli - Durante la stesura di questo libro, ci sono stati diversi episodi che ricordo con piacere e si dividono in due fattori distinti: quello squisitamente tecnico e quello emotivo. Ricordo momenti molto intensi, durante i quali la scrittura poetica stessa e la sua modalità d’espressione mi hanno trasmesso una sensazione di libertà e quindi di gioia incomparabili e altri nei quali il riuscire a dar corpo sulla pagina bianca, con parole adeguate e significative a quanto mi opprimeva, mi ha trasmesso un forte senso di liberazione, di sicurezza, di compiutezza e chiarezza; alcune poesie mi hanno illuminata, altre riappacificata, altre ancora rasserenata.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?

Luz Marina Aguzzoli - Ho fin da piccola letto molto e senz’altro sono molti gli autori che ritengo fondamentali nella mia formazione culturale. Tuttavia, penso che nessuno di loro rappresenti una fonte d’ispirazione per la mia scrittura anche se probabilmente hanno contribuito nel tempo ad alimentare e tenere vivo il piccolo germoglio di questo mezzo espressivo che da anni languiva dentro di me e che finalmente ha trovato l’opportunità, la forza, la maturità e la strada per manifestarsi.

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?

Luz Marina Aguzzoli - Oltre a scrivere poesie, mi dedico alla stesura di articoli riguardanti arte e cultura, sul mio Blog “Libertà e Arte”. Senza dubbio, l’Arte, in tutte le sue manifestazioni ma in particolare la pittura e la scultura hanno fortemente influenzato la mia scrittura.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?

Luz Marina Aguzzoli - Prediligo sicuramente il romanzo che riempie il mio mondo interiore e dal quale difficilmente potrei staccarmi. Ma non disdegno libri di saggistica inerenti temi che mi stanno a cuore e naturalmente, leggo ed apprezzo molto testi relativi alla Storia dell’Arte, irrimediabilmente attratta da opere ed artisti di ogni epoca.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?

Luz Marina Aguzzoli - Utilizzo molto la tecnologia digitale, Internet e i Social e, se usati in maniera sensata ed appropriata, ritengo siano un valido veicolo di comunicazione culturale. Ma per quanto riguarda i libri sono rimasta alla loro forma tradizionale; a parte alcuni tentativi passati di apertura ed utilizzo del formato digitale, ho sempre letto e leggo tutt’ora esclusivamente libri cartacei in quanto, secondo me, il piacere che un libro trasmette non proviene solo dal suo contenuto, chiaramente indispensabile e fondamentale, ma anche dal calore, dal profumo e dalla misteriosa, affascinante sensazione tattile emanati dall’elemento carta che lo compone.
Un libro non è un banale oggetto, bensì una creatura che contiene parti del vissuto, delle emozioni, dell’anima e degli sforzi di una persona cioè del suo autore.
Quando un libro entra in una casa e in una famiglia, non diventa un semplice soprammobile ma inizia, con i pensieri e le idee che contiene, a far parte della famiglia stessa, confrontandosi ed amalgamandosi ad essa.
Il Libro ha un cuore che pulsa, l’e-book ha un pezzetto di metallo; estremizzando, direi che sostituire il libro tradizionale con quello digitale è un po’ come sostituire una persona in carne ed ossa con un robot.

Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.

Luz Marina Aguzzoli - Il mio rapporto con la scrittura durante la composizione del libro è stato ambivalente; infatti, piacere, appagamento e soddisfazione si sono regolarmente alternati ad uno sforzo estremo secondo le difficoltà più o meno grandi incontrate nella rielaborazione dei testi nati di getto, spontanei ed istintivi, ma si sono alternati soprattutto ad una vera e propria sofferenza emotiva secondo il tema affrontato nelle poesie. Le poesie inerenti la natura o l’Arte mi hanno coinvolta ed impegnata sotto il profilo emozionale in maniera molto positiva mentre quelle introspettive, relative alla sfera privata e sentimentale e a quella sociale si sono rivelate molto dolorose in quanto per il loro componimento ho rievocato, visualizzato e mi sono immersa nei luoghi, nelle sensazioni o negli eventi che mi hanno ispirata, li ho ascoltati e rivissuti, sentendoli tutti addosso in modo da decifrarli e tradurli in parole il più esattamente possibile. È il mio modo di scrivere.

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe “Origine” se non lo avesse scritto.

Luz Marina Aguzzoli - “Origine” è una raccolta di poesie che affronta temi anche molto profondi ma sempre in modo leggero, spontaneo, intelligibile e trasparente. Sono poesie dai ritmi liberi, lontani da rigidità, chiusure o ermetismi. Si gustano un verso dopo l'altro, anche solo una per volta, senza rischiar di perdere il filo e senza impegnare troppo di quel tempo tanto prezioso; ogni poesia chiede solo un momento di dedizione quando si ha voglia di una pausa, di pace ed emozione.
Per questo comprerei “Origine”, sia che fossi amante della poesia, sia che non costituisse il mio genere letterario preferito, avvicinandomici con fiducia, apertamente e senza timore; perché le poesie sono piccole parole, piccole frasi ponderate, attente che in loro contengono un intero romanzo, un’intera vita e in un battito di ciglia sfiorano, toccano, colpiscono, rivelano, meravigliano, aiutano, trasmettono messaggi, sensazioni, piacere, serenità, amore, allietano e fanno riflettere anche, perché no, attraverso quella sofferenza che fa parte della vita, ma sempre in modo dolce e delicato.

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?

Luz Marina Aguzzoli - È presto per delle anticipazioni.
Sicuramente continuerò a scrivere poesie, in modo non programmato, nei tempi e nelle modalità che decideranno le poesie stesse; ogni volta che si presenteranno le accoglierò e le farò mie.
Sto comunque pensando anche ad altro, in prosa, … forse … per ora sono solo idee; ripeto, è veramente prematuro parlarne.

Prezzo di copertina del libro: 12.00 euro

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti