Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16424

-



4° Premio Letterario Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

Sezioni: Poesia, Narrativa, Teatro, Saggistica e Musica

Scadenza 27 Dicembre 2019
 

Grande novità

nuova masterclass Mogol e Aletti




SCADENZA
11 Gennaio 2020

*******************************

IV CONCORSO
di poesia

"IL TIBURTINO"
GRATUITO



SCADENZA
8 Gennaio 2020

Grandi riconoscimenti per i finalisti:
Premi per i primi 10 classificati e una pubblicazione monografica gratuita con servizi professionali del valore di 1950 euro.

INVIA ORA LE TUE POESIE

 
Info sull'Opera
Autore:
EBook Aletti Editore
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

In eBook: "HELVIA et AULUS ( Pompeiani Pueri)" di Felice Ianniciello

di EBook Aletti Editore

L’eruzione catastrofica del Vesuvio del 79 coprì con 6/7 metri di cenere e lapilli la città di Pompei e con materiale piroplastico ErcoIano (v. nota n° 32).
Pari sorte subirono le città di Stabia, Oplonti, Boscoreale.
Per molti secoli si perdette la cognizione della loro esistenza.
Solo tra il 1594 e i 1600 si cominciarono ad avere degli indizi dell’esistenza dei resti sotterrati. A partire dal 1748, per il fervore mostrato dall'allora Re delle Due Sicilie, Carlo di Borbone, ebbe inizio l'esplorazione sistematica dei siti. Nel 1763 la scoperta di un'iscrizione di Svedio Clemente fece identificare la citta di Pompei.
Nei primi anni del 1800 si effettuarono altri scavi. Nel 1860, ad opera di Giuseppe Fiorelli iniziò lo scavo sistematico della città. Nel 1911 fu scavata la via dell'Abbondanza.
Sempre agli inizi del 1900, un impulso notevole alle ricerche e agli scavi fu offerto dal prof. Amedeo Maiuri (v. nota n. 92). Pompei era una città molto fiorente per arti, mestieri, commercio. In essa operavano diverse categorie associate: i caeparii (orticultori), i pomarii (fruttivendoli), i gallinarii (pollivendoli), i piscicapi (pescatori e pescivendoli), i saccarii (facchini), i pistores (fornai), i fullones (tintori). La tintoria più importante fu quella degli Eumachii.
I resti della città di Pompei che oggi si possono ammirare sono estesi solo su ettari 44; altri sono rimasti sottoterra e sono pari ad ettari 22.



Collana Gli Emersi - Narrativa
pp.332
ISBN 978-88-591-3293-6
Il libro è disponibile in versione e-book a Euro 4,99


Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti