Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 14316

-


CONCORSO DI POESIA

PAROLE IN FUGA 
POETI DEL NUOVO MILLENNIO
A CONFRONTO 

SCADENZA 14 NOVEMBRE 2017
 

2° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo
(riservato ad autori e autrici di testi inediti ed editi
di poesia, narrativa, saggistica, teatro, musica)



SCADENZA
18 dicembre 2017




Presidente di giuria Alessandro Quasimodo

 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Giovanni Longobucco - Amore e vita

di Aletti Editore

Giovanni Longobucco è nato il 03.10.1971 a Corigliano Calabro (CS). Ha lavorato come docente di Scienze delle attività Motorie e Sportive a Milano dal 2001 al 2009. Dal 2010, dopo essersi specializzato per le attività di Sostegno presso l’Università Cà Foscari di Venezia, insegna nella Scuola Secondaria di I° grado “V. Tieri” di Corigliano Calabro. La poesia è una delle sue passioni più significative.

Un centinaio di liriche quasi non bastano a Giovanni Longobucco per declinare in tutti i modi possibili la passione d’amore. Dedicati “a tutti coloro che amano la poesia”, i versi di “Amore e vita” lasciano comunque percepire che l’amore è il motore stesso della vita, e non solo perché è la vera molla della procreazione ma soprattutto per la sua intrinseca capacità di rendere l’esistenza umana degna di essere pienamente vissuta. Ma che cosa faccia scattare tra un uomo e una donna la passione d’amore è cosa così misteriosa che non esistono parole appropriate per dirlo. Giovanni, come ogni figlio della Magna Grecia, sa bene che l’erotismo è un dolce inganno che scatta solo se si entra in un’atmosfera folle, la sola dove due amanti possano prendersi per mano ed aiutarsi scambievolmente nell’esplorare i risvolti più nascosti della persona amata, recuperando così quella unità che, all’origine del mondo, vedeva ogni uomo fisicamente unito alla sua compagna e perciò messo nella condizione di sperimentare intensamente l’amore. Così intensamente da suscitare l’invidia degli dei che poi li avrebbero separati per sempre. Ma se un uomo o una donna intercettano reciprocamente la pazzia della rispettiva metà, insieme possono tornare a fondersi e sperimentare così la divina condizione dell’amore. Fin qui Platone. E Giovanni, suo moderno discepolo, sembra ribadirlo.

Antonio Pecoraro
Ispettore Onorario MIBACT
Giornalista


Collana Gli Emersi - Poesia
pp.128 €12.00
ISBN 978-88-591-4229-4
Il libro è disponibile anche in versione e-book


Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti