Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15528

-



PARTECIPA ALL'IMPORTANTE
PROGETTO CULTURALE

ALESSANDRO QUASIMODO
LEGGE
"I POETI
ITALIANI CONTEMPORANEI"
 

3° Premio Letterario
Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

SCADENZA
18 DICEMBRE 2018




PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI MOGOL E ALETTI


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista a Maria Teresa Ielasi Pajusco che presenta ai lettori il libro “Un amore” ( Aletti Editore )

di Rassegna Stampa

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai "Un amore". Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Io identifico la parola AMORE con l’espressione: “Ecco il senso della vita”.
Nelle mie poesie predominano pertanto i sentimenti, le emozioni, le sensazioni.
La vita va vissuta secondo una prospettiva che vada oltre le esperienze quotidiane, così come appare in “Passi lievi”. Da ciò derivano talvolta alcune antitesi, come fatto consequenziale: l’inquietudine e la speranza, il ricordo come proiezione nel futuro, la vita e il mistero della morte, il senso della finitudine e l’aspirazione all’infinito. Inoltre traggo ispirazione da tutto ciò che di bello vi è in natura e che è lì perché possa essere ammirato, trasmettendo gioia e coraggio. Ho tendenza a vivere in sintonia con essa al punto da dare libero spazio alla fantasia. Ed è così che il movimento ritmico delle onde marine può ricondurmi all’idea della vita come danza, nel susseguirsi delle varie generazioni. È così che nasce la poesia “Una danza”.
La premonizione è presente in due poesie: “Ai confini della vita” e “L’oblio”, giacché esse illustrano immagini oniriche riferite a periodi particolari.

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - La scrittura per me è molto importortante, essendo la trasposizione letteraria delle mie esperienze di vita e sopratutto del modo di affrontarle.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Ho inteso salvare e custodire ciò che ho appreso dalla vita, valorizzando quelle conquiste che derivano da quei valori fondamentali in cui credo e che ad essi riconducono.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito il libro "Un amore", se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Potrei semplicemente raccontare che un tempo prediligevo la prosa. Coloro che mi leggevano tuttavia trovavano delle similitudini stilistiche ed espressive con la poesia. Poi in un giorno fondamentale per la mia crescita espressiva ho avuto “un flash” di un attimo, una sensazione molto forte che si espandeva verso l’infinito, verso l’oltre. Da ciò proviene la poesia intitolata, “Il silenzio”. Questa esperienza ha incoraggiato la successiva produzione poetica.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Io ho sempre amato la letteratura. Ogni autore rappresenta tutto un mondo a sé. La mia preferenza va ai romanzieri russi, perché sanno mettere insieme romantismo e realismo. Trovo anche delle similitudini tra la mia sensibilità e quella di alcuni poeti spagnoli del 900.

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Mi colpisce molto l’Impressionismo che con i suoi colori e le sue sfumature vede la vita come sogno.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Il romanzo, il saggio, le opere teatrali.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Decisamente il primo: adoro il contatto fisico con la carta. È meraviglioso leggere una frase dopo l’altra, un verso dopo l’altro, nella loro naturale successione, mentre le pagine scorrono e le dita sfiorano ciò che leggo, come se fosse stato scritto per me.

Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.

Maria Teresa Ielasi Pajusco - La scrittura mi ha permesso di esporre argomenti importanti, secondo il mio punto di vista, e spero che essi possano essere d’interesse universale.

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe "Un amore", se non lo avesse scritto.

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Nel libro “ Un amore” vi è la vita.

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?

Maria Teresa Ielasi Pajusco - Ho già scritto un saggio di 156 pagine, al quale tengo tantissimo, ma, per motivi personali, ho dovuto impormi una pausa, al momento dell’Indice e della Bibliografia.

Collana Le Perle
pp.60 €12.00
ISBN 978-88-591-5155-5
Il libro è disponibile anche in versione e-book

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti