Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 15775

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza
3 Giugno 2019
 


 

VI Concorso Letterario

CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

PRESIDENTE DI GIURIA MOGOL

SCADENZA
4 MARZO 2019

 



PARTECIPA AL LABORATORIO SULLA SCRITTURA POETICA DI GAZZÈ E ALETTI
A TORINO SABATO 4 E DOMENICA 5 MAGGIO 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Paolo Raugei - La strada per Luderitz

di Aletti Editore

Tre generazioni di medici, tre epoche completamente diverse. Le loro strade si incontrano in Namibia, a Luderitz. Alla fine dell’Ottocento/inizi del Novecento, Luderitz era una cittadina mineraria per l’estrazione dei diamanti, dominata dalla famiglia di Alex Fuchs, un potente uomo d’affari tedesco, che gestisce il business dell’estrazione dei diamanti ed è il padrone di tutta la città. Alla fine degli anni novanta del precedente secolo, in un ospedale dell’Alto Adige, Rudolph Seidel, un medico tedesco non più giovane, si presenta a un concorso. Alcuni dettagli fanno insospettire però il Direttore dell’Unità Operativa dove sta per candidarsi il neoassunto. In effetti, Rudolph Seidel sta proprio fuggendo dal suo paese perché è il figlio di uno dei più crudeli medici nazisti, che aveva operato nei lager. Un giorno, un misterioso e carismatico paziente viene ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rudolph, e prima di morire gli rivela un importante segreto. Il medico deve recarsi a Luderitz, nella città fantasma che tuttora esiste, semi-insabbiata nel deserto, alla ricerca di un tesoro. Che si tratti di diamanti nascosti? Invece, il medico tedesco troverà un diario ingiallito dal tempo, proprio tra le pareti abbandonate del vecchio ospedale. Il diario dei primi del Novecento è quello del medico che lavorava nella base mineraria. Rudolph giunge alla fine a capire chi è l’autore del diario, l’uomo che ha tanto aiutato quella povera gente, “gli ultimi, già sepolti prima di essere morti”. Il racconto è, come dice il titolo, proprio il cammino di un uomo che, dalla sofferenza per un recente passato che non gli appartiene e in cui non si riconosce, imbocca questa serena strada lontana. “Le rette da parallele sono ora convergenti in un punto lontanissimo, una finestra illuminata, il centro della sua serenità”.

Paolo Raugei è nato il 14 ottobre del 1963 a Firenze dove tuttora risiede. Qui ha frequentato il liceo classico Dante ed ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1988. Coniugato con un figlio, è in servizio di ruolo dal 1991 come chirurgo generale e vascolare presso l’ospedale di Prato dell’Asl Toscana Centro. È docente di materie angiologiche al Corso di formazione specifica in Medicina Generale di Firenze. Grafologo dal 2009, è attualmente vicepresidente di AGI (Ass. Grafologica Italiana) sez. Toscana e docente presso l’Istituto Toscano di Scienze Grafologiche. In età giovanile ha ottenuto il 2° posto al Concorso letterario per il 125° anno della fondazione del liceo Dante di Firenze con la poesia “Sciopero” e nel 2018 il 9° posto alla 1^ edizione del Concorso letterario nazionale Quirino Maggiore con la poesia “Ricordo perduto”. È autore anche del romanzo breve “Monte Rosa, ai confini dell’anima”.

Collana "Gli emersi - Narrativa"
pp.100 €12.00
ISBN 978-88-591-5411-2
Il libro è disponibile anche in versione e-book

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti