Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17116

-



XXI concorso di poesia inedita
"HABERE ARTEM"


Premi esclusivi:
-Trofeo, Targhe e Medaglie personalizzate.
- Una pubblicazione monografica gratuita.
- un weekend in Sicilia totalmente gratuito.

SCADENZA
Lunedì
9 Novembre 2020

 


TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


*******************************


VI Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo, Premio Nobel per la Letteratura.




Presidente di giuria
Alessandro Quasimodo


SCADENZA PROROGATA
Lunedì
21 dicembre 2020



 
Info sull'Opera
Autore:
Presentazioni Aletti
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Bologna, 21 maggio: Presentazione del #libro “Riflessioni domenicali” di Aurelio Veronesi edito dalla Aletti Editore.

di Presentazioni Aletti

📌21/5/2019, ore 18:00, presso la Libreria Mondadori – Via D’Azeglio 34 – a #Bologna
Relatore: Isa Grassano

Aurelio Veronesi: «Ho cominciato a scrivere “Riflessioni domenicali” quasi per gioco, per passare il tempo e sfogare l’esigenza di manifestare il mio pensiero su argomenti più disparati, poi piano piano ci ho preso gusto e ho cominciato a curare di più anche la forma oltre che il contenuto.
Alcune sono pseudofilosofiche (ovviamente senza nessuna pretesa), altre sono considerazioni e opinioni personali, altre ancora sono autoironiche, poi ci sono aneddoti personali o riferiti a fatti veri accaduti in altri tempi e luoghi.
Il vero filosofo è al di sopra di tutte le cose, non è mai troppo allegro e nemmeno troppo triste, vive la vita con serenità e aspetta la morte come un fatto assolutamente naturale senza temerla più di tanto. Praticamente durante la vita, “si allena a morire” e quindi, così facendo, la morte non lo spaventa. Socrate poteva salvarsi facilmente, ma per rispettare la Legge si è sacrificato col sorriso sulle labbra ed era lui stesso che consolava i suoi amici affranti dal dolore».

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti