Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16188

-



Edizione Straordinaria
per le celebrazioni del 60° Anniversario dell'assegnazione
del Premio Nobel per la Letteratura.

V Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo

Scadenza prorogata e definitiva al 30 Settembre 2019
 


VII Concorso Letterario CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500



Scadenza
21 ottobre 2019


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

In eBook: "Amore e vita" di Giovanni Longobucco - Aletti Editore

di Aletti Editore

Giovanni Longobucco è nato il 03.10.1971 a Corigliano Calabro (CS). Ha lavorato come docente di Scienze delle attività Motorie e Sportive a Milano dal 2001 al 2009. Dal 2010, dopo essersi specializzato per le attività di Sostegno presso l’Università Cà Foscari di Venezia, insegna nella Scuola Secondaria di I° grado “V. Tieri” di Corigliano Calabro. La poesia è una delle sue passioni più significative.

Un centinaio di liriche quasi non bastano a Giovanni Longobucco per declinare in tutti i modi possibili la passione d’amore. Dedicati “a tutti coloro che amano la poesia”, i versi di “Amore e vita” lasciano comunque percepire che l’amore è il motore stesso della vita, e non solo perché è la vera molla della procreazione ma soprattutto per la sua intrinseca capacità di rendere l’esistenza umana degna di essere pienamente vissuta. Ma che cosa faccia scattare tra un uomo e una donna la passione d’amore è cosa così misteriosa che non esistono parole appropriate per dirlo. Giovanni, come ogni figlio della Magna Grecia, sa bene che l’erotismo è un dolce inganno che scatta solo se si entra in un’atmosfera folle, la sola dove due amanti possano prendersi per mano ed aiutarsi scambievolmente nell’esplorare i risvolti più nascosti della persona amata, recuperando così quella unità che, all’origine del mondo, vedeva ogni uomo fisicamente unito alla sua compagna e perciò messo nella condizione di sperimentare intensamente l’amore. Così intensamente da suscitare l’invidia degli dei che poi li avrebbero separati per sempre. Ma se un uomo o una donna intercettano reciprocamente la pazzia della rispettiva metà, insieme possono tornare a fondersi e sperimentare così la divina condizione dell’amore. Fin qui Platone. E Giovanni, suo moderno discepolo, sembra ribadirlo.

Antonio Pecoraro
Ispettore Onorario MIBACT
Giornalista



Collana Gli Emersi - Poesia
pp.128
ISBN 978-88-591-4229-4
Il libro è disponibile in versione e-book a Euro 4,99

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti