Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16440

-



4° Premio Letterario Internazionale
Maria Cumani Quasimodo

Sezioni: Poesia, Narrativa, Teatro, Saggistica e Musica

Scadenza 27 Dicembre 2019
 

Grande novità

nuova masterclass Mogol e Aletti




SCADENZA
11 Gennaio 2020

*******************************

IV CONCORSO
di poesia

"IL TIBURTINO"
GRATUITO



SCADENZA
8 Gennaio 2020

Grandi riconoscimenti per i finalisti:
Premi per i primi 10 classificati e una pubblicazione monografica gratuita con servizi professionali del valore di 1950 euro.

INVIA ORA LE TUE POESIE

 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Estratto dal libro "Amore e cosmologia" di Dino Malnati - Aletti Editore

di Rassegna Stampa

Buio, luce, pioggia, sole…neve
Vento, bonaccia, monti, pianure…mare.
Non conta più dove batte il tuo piede…
dove approda la nave…
Torno ancora cioè sui poeti,
su una ambientazione tradizionale,
oramai inadeguata.
Non posso più leggere,
di primavere, d’inverni, di albe e tramonti.
È l’ora di una poetica planetare!
Di un’espressione e coscienza ruotante.
E anche ambientando,
per qualsivoglia emozione
d’ordine sociale, materiale o spirituale,
si dovrebbe tener conto,
di un nuovo sapere globale,
o almeno di quello che ci è dato, di sapere.
Guardare lontano!…
con l’occhio dei telescopi spaziali,
intorno a ciò che stiamo studiando,
ipotizzando.
Dirlo insomma!
che a differenza degli antichi, sappiamo
che il sole non è mai stata
la nostra stella madre,
ma matrigna, anch’essa generata
dall’esplosione di un’altra stella.
Non sappiamo da quale stella,
da quale polvere stellare
sono arrivati il carbonio, l’ossigeno, il ferro,
e si è agglomerato il sistema solare.
Certo sappiamo,
che siamo veramente,
figli delle stelle.
Supernove esplose!...
e questo per l’universo è un periodo breve,
di qualche miliardo di anni,
poi forse tutto tornerà buio,
e noi torneremo pulviscolo,
vivi solo negli elementi di base.
Fra circa sette miliardi di anni,
riusciremo a veder esplodere il sole?,
emigrati in un altro pianeta possibile,
o saremo già evaporati in esso?
Riusciremo ad esplorare il buco nero
al centro della nostra galassia?
ad andare oltre quell’orizzonte degli eventi? ,
e attraverso questo,
si può davvero entrare
negli universi paralleli, forse infiniti?

Serve cioè cantare il nuovo…
mettere a nudo la nostra precarietà,
e tutto quello che ci può accadere.
Serve uno sguardo mondiale,
che viaggi parallelo,
che maturi solidarietà,
proprio come le maggioranze,
in povertà o sottomissione
ricercano dal pensiero storico,
dalla pulsione di star bene.
Così come nel diniego della proprietà,
per una crescita paritaria e felice.

Ciò fa parte del programmare.
Che compete ad ognuno di noi.
E sapendo,
che chi più lontano
riesce a guardare,
avrà probabilmente,
più possibilità di vittoria.

Dino
17.07.2018


Collana "Gli emersi"
pp.76 €12.00
ISBN 978-88-591-6118-9
Il libro è disponibile anche in versione e-book


Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti