Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 16887

-



Premio internazionale
IL FEDERICIANO XII


Presidente di giuria
Giuseppe Aletti, Dato Magradze,
REDDAD CHERRATI.

SCADENZA PROROGATA
14 settembre 2020

 


TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano

 

*******************************


L'VIII Concorso Letterario

CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL

Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500.

Ai primi 10 classificati saranno assegnati trofei e targhe personalizzate.





 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Francesca Bottari presenta ai lettori il libro "Si rialzeranno i salici" - Aletti Editore

di Rassegna Stampa

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai "Si rialzeranno i salici". Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?

Francesca Bottari - Il titolo è una metafora, frutto di un’intuizione durante una passeggiata lungo il fiume Brenta, che costeggia Bassano del Grappa, la mia città. Inoltre, il primo capitolo s’intitola “Gli alberi”.
L’argomento principale è mettere a fuoco la vita attraverso le parole degli alberi, l’ascolto del proprio respiro, il rumore di un petalo che cade. Percepire i limiti umani per provare a superarli e comprendere che oltre non si può andare.


Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?

Francesca Bottari - La realtà ha inciso e incide totalmente nella mia poesia: non vi è goccia d’inchiostro che non passa attraverso la mia carne prima di divenire carta.


Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?

Francesca Bottari - Ho scritto questo libro perché sento la necessità di un nuovo Umanesimo: di una poesia che dia voce ad argomenti dimenticati come “la morte”, “la gentilezza”, “il sesso”, “il limite”, “la preghiera”.


Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito questo libro, se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?

Francesca Bottari - Convincere gli altri che il mio mestiere è “guardare fuori dalla finestra” e “sedermi, di tanto in tanto, su una panchina”.


Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?

Francesca Bottari - Franco Arminio e Hermann Hesse.
Certamente, dialogo quotidianamente con altre arti. Più di tutte musica e fotografia.


Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?

Francesca Bottari - Saggi.


Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?

Francesca Bottari - Cartaceo.


Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.

Francesca Bottari - Nuotare spinta da una pacifica corrente per certi versi, per altri, un amplesso.


Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?

Francesca Bottari - Ho concluso da poco una raccolta poetica che, rispetto a questa, parla meno alla natura e sulla natura. Questo giro do voce a emozioni nate e vissute grazie alle relazioni umane. C’è meno pudore: metto a friggere alcune delle mie verità più crude, nude.


Collana "Poeti in Transito"
pp. 72 €12.00
ISBN 978-88-591-6487-6
Il libro è disponibile anche in versione e-book


Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti