Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17412

-




12° CONCORSO INTERNAZIONALE
DI POESIA INEDITA


PAROLE IN FUGA

entro il 3 maggio 2021

Partecipazione Gratuita!


 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un successo straordinario, tre ristampe nelle prime due settimane di uscita.

Se non hai Amazon scrivi ad:


amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto "ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Veronica Di Carlo - Osservatore sconosciuto

di Aletti Editore

Veronica Di Carlo è una docente e saggista d’arte e filosofia contemporanea.
È originaria di Campofranco (CL) un piccolo paese dell’entroterra siciliano.
Consegue il Diploma Accademico di II livello in “Didattica Museale” presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo e il Master di II livello in “Teoria e Metodi della Storia dell’arte” presso l’Università Guglielmo Marconi di Roma, entrambi i titoli sono stati conseguiti con la lode.
Nonostante la giovane età le si attribuisce il merito di aver già diverse pubblicazioni.
È autrice del saggio in storia e filosofia dell’arte “Emilio Isgrò / Immagine o Parola?”, selezionato per il Festival “La Strada degli Scrittori” tenutosi in Sicilia in occasione dei 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello.
È presente con quattro componimenti poetici all’ interno de “L’Enciclopedia dei Poeti italiani contemporanei”, ed. 2016, collana Orizzonti, edita Aletti. È stata selezionata dal Maestro Alessandro Quasimodo (attore, regista e poeta italiano, figlio del premio Nobel Salvatore Quasimodo) con il racconto “Il Viaggio di Tichi – ultimo sguardo all’alba del primo sorriso” per l’audiolibro “Quasimodo legge i Narratori Italiani Contemporanei” edito Aletti ed. 2019.
Durante la sua permanenza in Sicilia si è occupata di curatela e critica d’arte.
Ha ideato e curato diversi eventi artistici e culturali di cui si citano: la mostra - residenza d’artista “Residenze tra identità e Memoria” presso l’ex Monastero delle Benedettine di Partanna (TP) di cui ha redatto i testi critici del Catalogo; la mostra “Code / I codici del Contemporaneo” al Museo Etnoantropologico di Sutera (CL); la mostra “Code / Spazio – tempo” al Museo Archeologico Regionale “P.Griffo” di Agrigento e la mostra il “Teatro delle coincidenze” dell’artista Juan Esperanza al Museo Etnoantropologico di Sutera (CL).
È stata cultore della materia in “Storia dell’arte contemporanea” presso l’Accademia di Belle arti di Palermo. Da tre anni vive ed insegna in provincia di Bergamo. È stata docente di “Disegno e Storia dell’arte” presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “David Maria Turoldo” di Zogno (BG). Attualmente è docente presso l’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” di Bergamo.
Il saggio “L’osservatore sconosciuto – natura e filosofia del visuale” si propone di analizzare i processi della visione ai fini dell’esperienza estetica con particolare attenzione ai concetti di empatia e corporeità, fondamentali per l’approccio e lo studio delle opere d’arte.
Il nodo cruciale della questione ruota intorno alla figura dell’uomo, artefice dei processi e dei cambiamenti sociali ed estetici susseguitisi nel corso della storia, inteso sia come un “osservatore attento” e sia come un “osservatore estraniato e disattento” soprattutto nell’epoca contemporanea, era del digitale e dei social network, in cui vige il culto dell’effimero, la prospettiva del sempre e dell’ovunque, dove il niente coincide con il tutto e il caduco è sinonimo di eterno.
Dunque viene superata una visione razionale del mondo, si oltrepassano nell’arte i concetti di prospettiva e di verosimiglianza, a favore di una visione a stampo narcisista della realtà dove il soggetto diviene vittima del medium. Quali connessioni s’instaurano tra l’artista,
l’osservatore e i nuovi linguaggi dell’arte contemporanea?
Questo saggio, attraverso gli spunti di riflessione proposti, vuole invitare il lettore al quid est, al fine di incentivare e di promuovere una visione critica e una lettura attenta dell’epoca contemporanea.


> Ordina il libro
Il libro è acquistabile, previa ordinazione, presso qualsiasi libreria

Collana "Gli Emersi - Saggistica"
pp.56 €12.00
ISBN 978-88-591-6673-3
Il libro è disponibile anche in versione e-book

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti
Non sono presenti notizie riguardanti questa opera.