Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17405

-




12° CONCORSO INTERNAZIONALE
DI POESIA INEDITA


PAROLE IN FUGA

entro il 3 maggio 2021

Partecipazione Gratuita!


 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un successo straordinario, tre ristampe nelle prime due settimane di uscita.

Se non hai Amazon scrivi ad:


amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto "ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Premiato Camillo Lanzafame

di Rassegna Stampa

Proseguono i successi letterari per il libro “Racconti brevi” (edito Aletti) di Camillo Lanzafame. Tra numerosissimi partecipanti, il racconto “LA PAROLA DI GIOVANNI” (racconto incluso nel libro) si aggiudica il PRIMO POSTO alla terza edizione del Premio Internazionale Letterario “Magna Graecia Arte e Poesia” indetto da “Atlantide” Centro studi per le Arti e la Letteratura (Cosenza/Genova).

Nella storia si parla dell'omicidio di Pietro Di Giovanni, strampalato “predicatore”, dispensatore di buoni consigli e ramanzine per la comunità del tranquillo paesino di Firicalla al fine di salvare l'anima dei suoi compaesani. Schierato apertamente contro il parroco del luogo, don Nerino Cuppiddu, corrotto, a suo dire, dal demonio per i peccati di gola e l'ambigua frequentazione delle parrocchiane, il Di Giovanni era stato trovato disteso in una stradina vicina alla chiesa con la testa fracassata da un corpo contundente. Tutti gli indizi portano a colpevolizzare don Cuppiddu, ma sarà stato proprio il parroco dal grosso pancione e dal parrucchino riccioluto calzato in testa a commettere l'efferato omicidio? Beh... non vi resta che aprire “Racconti brevi” a pagina 83 e leggervi il racconto!

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti