Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17732

-




XXII CONCORSO INTERNAZIONALE
DI POESIA INEDITA

“HABERE ARTEM”

SCADENZA
29 OTTOBRE 2021


 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Aletti Editore
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

FRAMMENTI di Caterina Meroni

di Aletti Editore

✔FRAMMENTI di Caterina Meroni


Prefazione di Giuseppe Aletti:
La chiave di lettura delle poesie costituenti la raccolta di Caterina Meroni, dall'emblematico titolo "Frammenti", ce la fornisce la stessa poetessa, giovanissima, classe 2000, che, a dispetto dell'età, vanta già uno stile marcato e riconoscibile; una lingua sincopata che esorta a soffermarsi sulle parole, poche e ridotte all'essenziale. Al frammento, appunto. Scrive nella sua poesia-frammento, intitolata "Poesia": Semplicità di poche parole, / complessità di quello che non dicono", due brevi versi illuminanti ed esplicativi della visione poetica di Caterina, alle prese con una cifra espressiva originale, ottenuta per sottrazione di parole. Se è vero, come afferma Bukowski, che "La poesia dice troppo in pochissimo tempo, la prosa dice poco e ne impiega troppo", è altrettanto vero che l'economia di parole apre ampi spazi di interpretazione, riflessione e suggestione.
Come sostengo in un mio aforisma che cito spesso, "la poesia è comunicare per immagini". Ciò avviene in modo lampante in questi versi, dove, per esprimere i propri stati d'animo, tra i sogni di un'anima che si alimenta grazie all'energia delle parole e che, destino comune ad ogni essere umano, deve anche affrontare realtà inaridite e deludenti, la poetessa ci fornisce immagini metaforiche perlopiù visive, ma anche uditive e tattili, spesso antinomiche, che vanno a costruire un quadro nella mente del lettore e sollecitano interrogativi, considerazioni. Potremmo citare diversi esempi, ma ovviamente, per non compromettere il piacere della lettura, ne citeremo uno soltanto e riguarda la poesia "Paura dell'ignoto": "Dopo una vita nell’oscurità / Temere di perdersi / in un sole accecante", dove per affacciarsi all'orizzonte interpretativo occorre valorizzare il titolo, soffermandosi sulla parola "paura", riferita al passaggio ad una condizione sconosciuta che, sebbene sia preferibile a quella già sperimentata, costringe ad affrontare nuove difficoltà. Gli occhi disabituati, come nel mito della caverna di Platone, potrebbero essere abbagliati dalla luce e provare dolore. Un cambiamento, che potrebbe indicare metaforicamente tante sfaccettature, anche quella che si affaccia alla mia mente, che rimanda alla paura di essere felici.
Ci sono, nel libro, tanti riferimenti letterari sottesi, da cui prevale sempre una prospettiva originale: quella di uno sguardo acuto sulle cose del mondo, di chi è consapevole che la missione del poeta, portata avanti con coraggio, è restituire un disegno per orientarsi nella complessa realtà: come nei versi conclusivi della raccolta, che formano la poesia "Il miniatore di paesaggi", con questa figura simbolica che potremmo identificare anche con il poeta, per la sua missione di "Ricondurre l’immensità / In uno spazio limitato", cercando così di dare un senso alla realtà. D'altronde, ce lo aveva suggerito anche Calvino che: "La poesia è l'arte di far entrare il mare in un bicchiere".

✔✔Caterina Meroni
È nata il 23 settembre del 2000 a Erba (CO). Si è diplomata nel Luglio 2019 al Liceo Classico A. Volta di Como. Attualmente è iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Suona il violino presso l'Accademia Europea di Musica di Erba. Ha partecipato alla XX edizione del concorso Habere Artem organizzato da Aletti Editore ed è stata selezionata tra i finalisti con la poesia Foglie d'Autunno.

CON LA PREFAZIONE DI GIUSEPPE ALETTI

👉 Ordina il libro
Il libro è acquistabile, previa ordinazione, presso qualsiasi libreria
Collana "I Diamanti - #Poesia"
pp.60 €12.00
ISBN 978-88-591-7123-2
Il libro è disponibile anche in versione e-book
Il libro per acquistarlo su IBS:
https://www.ibs.it/frammenti-libro.../e/9788859171232

Link del libro dal sito della Aletti Editore:
http://www.alettieditore.it/Diamanti/2021/meroni.html

Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel

Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti