Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18314

-



Premio Internazionale Dostoevskij®

Terza Edizione Straordinaria per le Celebrazioni dei 200 Anni dalla Nascita.


SCADENZA
29 SETTEMBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

“Il pianto dell’uccello migratore" di Lyubov Hrynevych.Viaggio doloroso di chi lascia la propria terra.

di Rassegna Stampa

✔️“Il pianto dell’uccello migratore" di Lyubov Hrynevych.Viaggio doloroso di chi lascia la propria terra.

«Una metafora del dolore, dell’instabilità umana di tutti coloro che, per necessità, lasciano la propria terra e ne provano una profonda nostalgia». Con queste parole, l’autrice Lyubov Hrynevych, di origine ucraine ma da oltre vent’anni residente in Italia, a Caserta, descrive la sua opera “Il pianto dell’uccello migratore”, pubblicata nella collana “I Diamanti della Poesia” dell’Aletti editore.
«Fin dall’infanzia - racconta la scrittrice - ho osservato il comportamento degli uccelli migratori. Il loro grido triste quando, congedandosi, si preparavano a volare via, così come il canto gioioso quando tornavano nella loro terra natìa».

Ai versi viene data più forza con le immagini: attraverso il disegno le parole acquisiscono maggiore significato e accompagnano la narrazione lirica, con una particolare attenzione al rapporto tra uomo e animale. «Nella raccolta - scrive Alessandro Quasimodo nella Prefazione - domina la metafora dell’uccello migratore che deve lasciare la propria terra per sopravvivere. Per attribuire maggiore vigore a questo concetto vengono introdotti gli elementi che ostacolano il viaggio. È difficile mantenere la rotta per le forze della natura che assumono dimensioni inquietanti. Il vento, la pioggia non smettono di opporsi al tragitto intrapreso: L’autunno triste mi costringe a partire./ Tutto il tempo il cielo nuvoloso piange/...A destra infuria un temporale,/ a sinistra la strada è innevata…/ il vento soffia…/ Mi volto e mi guardo intorno/ finché la luce lontana scompare». E sulla forza espressiva delle immagini affiancate alle parole, si sofferma anche l’autrice. «Disegnare per me è una connessione con il mondo emotivo, un’opportunità per esprimere i miei desideri, le mie paure, la mia opinione su carta e comunicare con gli altri. Per questo motivo, accompagno le mie poesie con i disegni, cercando di trasmettere il contenuto dei testi anche attraverso le immagini».

È un viaggio doloroso quello che si legge nei suoi versi, con una poetica dallo stile narrativo e arricchito da diverse figure retoriche. Tanti gli ostacoli lungo il cammino, metaforicamente simboleggiati dagli elementi naturali più ostici. Ma dove la meta rappresenta la possibilità di farcela, di non arrendersi dinanzi alle difficoltà, di riscoprire i colori, la gioia di vivere e l’amore. Anche attraverso l’arte. E la scrittura. «Scrivere - spiega la Hrynevych - è stato qualcosa di magico sin dall’infanzia. Avevo un diario a cui affidare i miei pensieri e i miei sogni. Poi, al liceo, ho iniziato a scrivere poesie e racconti. Significa liberare i pensieri chiusi nella mia mente, che si trasformano, per poi essere trasferiti su un foglio ed essere visti con gli occhi. Questo, per me, è un processo fantastico».

Federica Grisolia


> Ordina il libro
Il libro è acquistabile, previa ordinazione, presso qualsiasi libreria
Collana "I Diamanti - Poesia"
pp.64 €12.00
ISBN 978-88-591-7418-9
Il libro è disponibile anche in versione e-book
Clicca qui per acquistarlo su IBS 👇
https://www.ibs.it/pianto-dell-uccello-migratore-libro-lyubov-hrynevych/e/9788859174233

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti