Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 18391

-



Premio Internazionale Dostoevskij®

Terza Edizione Straordinaria per le Celebrazioni dei 200 Anni dalla Nascita.


SCADENZA
2 OTTOBRE 2022

 


 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista a Marina Ruggieri, che presenta ai lettori il libro “Emozioni Raccolte"

di Rassegna Stampa

📌 Intervista a Marina Ruggieri, che presenta ai lettori il libro “Emozioni Raccolte"

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai “Emozioni Raccolte". Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?
Marina Ruggieri - Il #libro racconta le mie emozioni, i #sentimenti inespressi, tutto ciò che mi affascina o mi sconvolge. Riporto in maniera spontanea e immediata quell’impulso che mi attraversa. Il titolo nasce dalla raccolta di tutte queste #sensazioni. Per me fondamentale è l’#amore, in ogni sua forma, che sia artistico, per l’altro, che sia nel sentire ciò che ci circonda, la natura o tutto ciò che non è tangibile, l’amore per il Divino. L’emozione ricorre spesso nei miei componimenti, da qui il titolo, la vibrazione altissima per ciò che amiamo, che ci porta oltre ogni umano sentire. L’arte in primis, in particolare modo danza e teatro, è per me una porta, un passaggio, verso il nostro centro, scoprire chi siamo e cosa vogliamo diventare.

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella sua scrittura?
Marina Ruggieri - Poco, se pensiamo alla percezione che ho della realtà stessa. Non avverto la tangibilità delle cose ma vivo in uno stadio differente che mi porta ad una lettura di ciò che mi circonda che mi piace, mi fa stare bene. Cerco sempre quell’input positivo che mi permette di afferrare la meraviglia infinita in ogni istante. Molto, nel momento in cui la realtà assume un’accezione negativa è quel groviglio di emozioni esplode in un flusso irriverente di amore, che riverso sul foglio. Come nel caso delle poesie sulla morte.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?
Marina Ruggieri - Quella che ero e quella che sono diventata. Esperienze giovanili che mi hanno segnata e mi accompagnano ancora. Sentimenti abbandonati ed altri maturati nel tempo. Amor proprio, che ho imparato ad accudire. In particolar modo la mia crescita, la mia evoluzione, il cambiamento profondo che continua incessante. La scoperta di me stessa. Questo libro è un cammino, partendo da un abito che adesso non mi appartiene più, è la nudità di ciò che sono, che si svela pian piano e rimane incompiuta.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito “Emozioni Raccolte", se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?
Marina Ruggieri - Scrivo da diversi anni ma non ho mai pensato che i miei #scritti potessero raggiungere qualcuno o addirittura convergere in un libro! È stata un’emozione fortissima. È magnifico, credo che la pubblicazione sia la cosa più bella di questo percorso. Finalmente tutto ciò che sono arriva esternamente.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?
Marina Ruggieri - L’autore che prediligo in assoluto è #Pessoa, principalmente per ciò che concerne la spiritualità ma anche il sogno, l’amore, ogni singola parola mi porta in uno stato di altrove. Il richiamo alla coscienza, la ricerca continua del proprio sé, è ciò che torna spesso nei miei componimenti. Sensualità e passione travolgente mi incantano in #DAnnunzio. Amore per la bellezza, seduzione profonda, quel talento unico nella parola per la quale ogni donna cadeva ai suoi piedi. D’Annunzio è l’uomo che tutte noi sogniamo, la maestria ammaliatrice dei suoi versi che accarezzano l’anima della sua amata. Infine #GiacomoLeopardi di cui amo la profonda dolcezza, il romanticismo, la malinconia che abita in ognuno di noi, seppur celata, e conduce ad una bellezza che non ha eguali.

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?
Marina Ruggieri - Inevitabilmente la danza, mia passione primaria. Da sempre è stata la mia vocazione, la mia casa, il mio elemento. Anche il teatro mi appassiona, riempie le mie inquietudini e svela le mie debolezze rafforzandole, colorandole di sfumature.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro quali altri generi letterari predilige?
Marina Ruggieri - Il romanzo e testi a carattere spirituale.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?
Marina Ruggieri - Il cartaceo senza dubbio. Mi sembra vivo, palpabile. Sfogliare le pagine, guardarlo lì che mi fa compagnia, in ogni angolo. Il digitale per me è asettico, senz’anima.

Domanda - Per terminare, qua l’è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.
Marina Ruggieri - La scrittura è sempre stata per me una valvola di sfogo. Tutto ciò che mi accade e a cui non riesco a dare voce lo riverso sul foglio. Parole non dette, emozioni inespresse ma anche gioie condivise, miracoli quotidiani. Scrivere mi è sempre piaciuto e facendolo riesco ad esprimermi con più facilità rispetto al confronto diretto. La scrittura mi ha aiutata in tanti momenti difficili, è stata una cura. Spesso scrivo per catturare un qualcosa che sento o che è successo, per timore di perderlo.

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe “Emozioni Raccolte”, se non lo avesse scritto.
Marina Ruggieri - Lo comprerei perché è un viaggio, un viaggio dentro noi stessi, sono le pulsioni, i ricordi, le emozioni, le sensazioni celate, nascoste, di tutto ciò che ci compone. È un libro dolce, profondo e ricco di bellezza, quella intrinseca delle cose e quella estatica dei sentimenti. “Emozioni Raccolte” è una carezza per l’anima.

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene un’anticipazione?
Marina Ruggieri - Continuo a scrivere di tutto ciò che mi emoziona. Sono attratta dall’idea di scrivere un racconto. Vediamo.

> Ordina il libro
Il libro è acquistabile, previa ordinazione, presso qualsiasi libreria
Collana "I Diamanti - #Poesia"
pp.64 €12.00
ISBN 978-88-591-7649-7
Clicca qui per acquistarlo su IBS:
https://www.ibs.it/emozioni-raccolte-libro-marina-ruggieri/e/9788859176497

Il libro è disponibile anche in versione e-book

Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci Nuova Notizia

Nessuna notizia inserita

Notizie Presenti
Non sono presenti notizie riguardanti questa opera.