Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 19557

-



VII PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE AL FEMMINILE

MARIA CUMANI QUASIMODO

SCADENZA
28 APRILE 2023

 

 



 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

L'intervista: ANTONIO DI LEGGE PRESENTA IL SUO "COL CUORE NELLA MENTE"

di Rassegna Stampa

👉 L'intervista
ANTONIO DI LEGGE PRESENTA IL SUO "COL CUORE NELLA MENTE"

Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai “Col cuore nella mente”? Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?
Risposta - Al centro dovrebbe esserci sempre l'uomo nella sua comunione con sé stesso.
Il cuore rappresenta da sempre il baricentro di quest’uomo, non come sentimentalità ma come intuizione, istintualità e capacità di accettare e relazionarsi con l’altro, che non pensa a porre paletti ma, come il bambino, con leggerezza, spontaneità e soprattutto sincerità.
La mente, adulta naturalmente, già pregna di condizionamenti famigliari e sociali, perde quei requisiti dell’innocenza infantile ancora integri nel cuore ed utilizza la sua concettualità sviluppata nel corso del tempo durante il quale è stata plagiata.
Resta però l'alternativa di riportare il dialogo tra cuore e mente, in comunione e coerenza, come nel bambino, alieno dai condizionamenti, per vivere in modo diverso e soprattutto non depressivo, perché regni sempre la leggerezza con la certezza che, come insegnano le sapienze diffuse sin dalle antichità, il bambino, da adulto vivrebbe ancora la sua spontaneità e la disponibilità con sé stesso e con gli altri senza far conti di convenienza.
La mia tendenza, perciò, è quella di seminare speranza.

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?
Risposta - Rispondo con una domanda: “Esiste la realtà?”
E’ una provocazione che ha però il suo perché.
Infatti la realtà che tutti intendiamo la percepiamo tale nel luogo e nel momento in cui ci troviamo e questa sua relatività spazio-temporale cambia qualora cambiano i parametri spazio-tempo e questo giustifica la mia provocazione.
Logicamente, nella contestualità di quel luogo e di quel momento, essa incide sicuramente sulla scrittura poiché realtà diventano: un bacio tra innamorati, un abbraccio tra genitori e figli, tra nonni e nipoti, una serenata all’innamorata, un matrimonio desiderato etc. etc. etc.
Non ho volutamente citare occasioni negative perché ognuno se le può immaginare.
Non dimentichiamo, però, in quel luogo e in quel momento si vive un sentimento, positivo o negativo che sia, che insieme a quella realtà danno il LA alla conseguente scrittura.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?
Risposta - A volte, se non spesso, l’espressione “manierismo” la si riceve come fosse una cosa negativa.
Però manierismo vuol significare semplicemente:” esprimersi come”.
E chi non vorrebbe esprimersi come Dante, Petrarca, come Michelangelo, Leonardo, Raffaello e chi più ne ha più ne metta?
Ma in questo libro non ho voluto essere manierista intenzionalmente, e se si incontrano tali momenti sono solo frutto della memoria e della necessità che richiedeva il lavoro e se ho salvato o custodito qualcosa ben venga.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito “Col cuore nella mente” se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?
Risposta - Per uno che si esprime con i versi tutto è particolare perché frutto di un determinato momento di ispirazione e di tensione spirituale in cui ci si mette in autoisolamento anche tra schiamazzi e chiacchiericci e questo è già qualcosa di bello poiché si diventa sordi all’esterno e fortemente uditivi all’interno.
Ma per soddisfare la domanda direi che gli episodi sono tanti ma i più significativi sono:
a) Aver saputo accettare, da giovanissimo, il momento difficile della separazione dalla realtà famigliare superando anche lo scatenarsi di forti momenti nostalgici.
b) Il forte desiderio di amare una persona per tutta la vita senza girarmi altrove.
c) Di concepire la mia esistenza come un problema solo e soltanto mio e aver saputo rivendicare sempre la mia autonomia e la mia libertà
Per questo il mio motto è: “FATI COMPOS, DUX ANIMAE” preso in prestito da Nelson Mandela.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?
Risposta - Anche se la mia istruzione è stata sostanzialmente scientifica a partire dal Liceo e conclusasi con la Laurea in una disciplina sanitaria, sono uno di quelli che ha studiato il latino, i classici, la storia dell’arte e il disegno artistico e tecnico con preferenza verso il primo, hanno influito molto sul mio carattere sentimentale e culturale.
Per quanto riguarda gli autori, immaginiamoci il percorso liceale anni sessanta dove si è avuta l’influenza degli autori più classici.
Ma in particolare non ne ho prediletto alcuno, li rileggo tutti con piacere, ma sono sempre stato autodidatta.
In questi casi possono ispirarmi: un palo, un fiore, una nuvola, la bellezza, la pioggia, la neve, la malinconia, l’ipocrisia, il tradimento, la bugia, una canzone e perché no, anche l’amore...!

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?
Risposta - Essenzialmente si! Michelangelo e Leonardo i maestri prediletti perché ambedue eccellevano nella pittura, Michelangelo anche nella scultura, e tra una pennellata e l’altra scrivevano anche poesie.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?
Risposta - Il Romanzo, il Romanzo storico, il Giallo e Fantascienza.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?
Risposta - Sono tradizionalista e sentirmi in mano il libro ne apprezzo la fisicità come il peso, il rumore dello sfogliare le pagine, il posizionare il segnalibro, il chiuderlo e il riposizionarlo nello scaffale.
Apprezzo anche il digitale qualora non posso trasportare, con me, il cartaceo.

Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.
Risposta - Il mio rapporto con la scrittura è sempre stato di carattere ossessivo circa l’esigenza di far capire, a chi mi legge, il mio pensiero curando molto la punteggiatura, gli accenti specie nello scrivere in vernacolo.
E’ un rapporto molto rigido per questo e soprattutto nella ricerca della parola pur se mi permetto qualche neologismo. Ne ho licenza!

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe “Col cuore nella mente” se non lo avesse scritto.
Risposta - Lo comprerei perché, pur se descrive momenti di criticità esistenziale, li risolve con tanta dose di positività e di speranza ed anche perché tutti ci aspettiamo sempre il lieto fine.

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?
Risposta - Potrei dar luce a più di oltre dieci edizioni de “IL CUORE NELLA MENTE”, per la corposità della mia produzione poetica iniziata sei anni fa in seguito ad una malattia durata altrettanti anni.
Ultimamente ho iniziato un romanzo autobiografico ed un’elegia sul mio territorio che, appena possibile, vorrei sottoporre ad attenzione editoriale.

📘 Il libro “Col cuore nella mente” è acquistabile, previa ordinazione, presso qualsiasi libreria.
Il link del libro su Amazon:
https://www.amazon.it/cuore-nella-mente-Antonio-Legge/dp/8859188075

#colcuorenellamente #antoniodilegge #alettieditore #libro #book #poetry #poesie #poesiaitalianacontemporanea


Seguici su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

e su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti