Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 19684

-



VII PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE AL FEMMINILE

MARIA CUMANI QUASIMODO

SCADENZA
28 APRILE 2023

 

 



 

 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Racconto
 
Notizie Presenti:
 -

Intervista a ROSARIA POI, che presenta il libro LINDA E IL GATTO TIMIEL

di Rassegna Stampa

Intervista a ROSARIA POI, che presenta il libro LINDA E IL GATTO TIMIEL


Domanda - Partiamo proprio dal titolo, come mai “Linda e il gatto Timiel”? Quali sono gli argomenti ricorrenti, o per lei fondamentali, che tratta in questo volume?
Risposta - Gli argomenti ricorrenti e fondamentali che tratto in questo volume sono l’infanzia e la preadolescenza, l’ambiente naturale della campagna e i suoi riti quotidiani, il rapporto bambini e ragazzi con gli animali. Ritengo che oggi si parli molto di aspetti ecologici e di educazione al rispetto della natura, ma concretamente gli adulti facciano molto poco per i bambini e i ragazzi per far fare loro delle esperienze dirette nelle fattorie didattiche, nei parchi naturali, nei boschi, in montagna, in collina, lungo il corso dei fiumi. Sono queste le esperienze concrete che sviluppano una sensibilità ambientale.

Domanda - Quanto la realtà ha inciso nella scrittura?
Risposta - La realtà ha inciso nella scrittura come un sostrato esperienziale da cui attingere idee e situazioni. Nella mia infanzia ho vissuto in una fattoria in collina e c’erano cani e gatti che vivevano in un fienile e da qui ho preso alcune idee sul rapporto degli animali con Linda e la sorella Zoe. In generale la storia narrata nel libro è frutto della mia immaginazione.
La realtà attuale ha inciso nella mia volontà di scrivere questa storia partendo da racconti orali fatti ai miei alunni a scuola. I bambini e i ragazzi oggi leggono spesso storie di mostri o di supereroi, dove i personaggi sono esseri mostruosi, immaginari, con poteri speciali, che non hanno alcun contatto con la realtà quotidiana. La fantasia infantile e adolescenziale si aggrappa ad un mondo immaginario dove per risolvere i problemi della quotidianità bisogna ricorrere a poteri magici o a super poteri. Non sempre i bambini e, talvolta anche i ragazzi, sono in grado di distinguere realtà e immaginazione e quindi ecco che quando sono in gruppo scambiano il gioco con scontri fisici veri e propri, fatti di calci e pugni perché giocano al super eroe e spesso si fanno male. I preadolescenti invece postano dei video sui social media dove fanno delle challange, prove assurde e pericolose, per emulare i loro idoli. La mia storia intende riportare l’immaginario infantile e preadolescenziale ad una realtà di campagna, dove i problemi si affrontano parlando con i genitori e i nonni e con l’impegno personale.

Domanda - La scrittura come valore testimoniale, cosa ha voluto salvare e custodire dall’oblio del tempo con questo suo libro?
Risposta - Il valore testimoniale di questo libro è quello di salvare dall’oblio del tempo la tradizione di vita contadina, secolare, che ancora resiste nelle campagne emiliane e italiane. Ritengo sia un grande patrimonio storico, antropologico e ambientale da tramandare ai nostri ragazzi perché ne siano i custodi nel futuro.

Domanda - A conclusione di questa esperienza formativa che ha partorito “Linda e il gatto Timiel” se dovesse isolare degli episodi che ricorda con particolare favore come li descriverebbe?
Risposta - Ricordo alcuni episodi in particolare che si pongono all’inizio del percorso formativo e sono i diversi momenti in cui ho letto in classe i capitoli della storia ai miei alunni. Le domande che essi mi hanno posto e i dubbi sollevati sul comportamento dei personaggi mi ha aiutato a modificare alcuni aspetti della storia.

Domanda - Quali sono le sue fonti di ispirazione: altri autori che ritiene fondamentali nella sua formazione culturale e sentimentale?
Risposta - È una domanda a cui mi è difficile rispondere perché fin dall’infanzia sono stata una lettrice accanita, spaziando tra i vari generi letterari. Ho amato e letto i filosofi da Socrate, a Croce, tra i poeti ho amato in particolare Petrarca, Shakespeare, Leopardi e Bertolucci. Nella narrativa mi hanno influenzato Verga, Tolstoj, Proust, Pirandello, Musil, Guareschi, Canetti, Borges e Camilleri, mentre nella narrativa per l’infanzia i miei riferimenti sono Salgari, Beatrix Potter Verne e Rodari.

Domanda - Ci sono altre discipline artistiche, o artisti, che hanno in qualche modo influenzato la sua scrittura?
Risposta: Le discipline che hanno influenzato la mia formazione e la mia scrittura sono la musica lirica, in particolare le Opere di Mozart, Donizetti, Verdi e Puccini e il teatro di prosa con i testi di Ibsen, Wilde, Pirandello, Miller, Brecht, Fò.
La mia formazione universitaria è stata in Storia dell’Arte, in particolare quella Medioevale (il Periodo Romanico) e l’Arte Rinascimentale.

Domanda - Oltre a quello trattato nel suo libro, quali altri generi letterari predilige?
Risposta - I generi letterari che prediligo sono romanzi storici, romanzi di formazione, romanzi in genere, racconti di scoperte o avventure, gialli (in particolare quelli nordici), testi teatrali, raccolte di poesie, ma sono interessata anche alla saggistica, in particolare a testi storici, antropologici, filosofici, scientifici.

Domanda - Preferisce il libro tradizionale cartaceo o quello digitale?
Risposta - La mia preferenza va al libro cartaceo, mi piace sfogliare il libro, sentirne la consistenza delle pagine, sentire il profumo della carta. Sono solita fare anche delle annotazioni a margine del testo letto. Durante i viaggi mi porto anche il Kindle e leggo i libri in formato digitale perché la lettura è più agevole, ma per me il piacere della lettura si manifesta con il libro cartaceo.

Domanda - Per terminare, qual è stato il suo rapporto con la scrittura, durante la composizione del libro.
Risposta - Il mio rapporto con la scrittura durante al composizione del libro è stato felice, perché avevo già composto la storia oralmente e l’avevo proposta ai miei alunni in classe. Ho colto i loro suggerimenti e ho apportato alcune modifiche. Scriverla è stato solo una fase successiva, abbastanza veloce, in cui mi sono preoccupata solo della corretta stesura.

Domanda - Un motivo per cui lei comprerebbe “Linda e il gatto Timiel”, se non lo avesse scritto.
Risposta - Il motivo per cui acquisterei “Linda e il gatto Timiel” è che è una storia attuale, ambientata in campagna e ispirata ai valori ecologici della tutela del paesaggio naturale, ai valori della famiglia e dei rapporti, non sempre facili, tra sorelle in fase preadolescenziale. È una storia con un messaggio semplice e positivo per i nostri bambini e adolescenti,

Domanda - Ha in progetto altre opere da scrivere nel prossimo futuro? In caso affermativo, può darcene una anticipazione?
Risposta - Le avventure di Linda nella sua fattoria sono diverse e alcune di queste vengono raccontate ai miei alunni, quindi è possibile che nel prossimo futuro venga scritta un’altra storia. Una storia interessante è quella in cui Linda scopre alcuni fenomeni ambientali e il nonno l’aiuta a comprenderli meglio con alcuni esperimenti scientifici. Un’altra storia è quella in cui Linda si perde in un bosco in autunno.

> Ordina il libro
Il libro è acquistabile, previa ordinazione, presso qualsiasi libreria
Collana "Gli Emersi - Narrativa"
pp.44 €13.00
ISBN 978-88-591-9023-3


Il libro è disponibile anche in versione e-book
Clicca qui per acquistarlo su Amazon:
https://www.amazon.it/Linda-gatto-Timiel-Ediz-colori/dp/8859190231
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti