Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17815

-




XXII CONCORSO INTERNAZIONALE
DI POESIA INEDITA

“HABERE ARTEM”

SCADENZA
29 OTTOBRE 2021


 

 

Il libro più amato da chi scrive poesie,
una bussola per un cammino più consapevole.
Riceverai una copia autografata del Maestro Aletti
Con una sua riflessione.

Tutti quelli che scrivono
dovrebbero averne una copia sulla scrivania.

Un vademecum sulle buone pratiche della Scrittura.

Un successo straordinario,
tre ristampe nelle prime due settimane dall'uscita.


Il libro è stato già al terzo posto nella classifica di
Amazon
e al secondo posto nella classifica di Ibs

Se non hai Amazon o Ibs scrivi ad:

amministrazione@alettieditore.it

indicando nell'oggetto
"ordine libro da una feritoia osservo parole"

Riceverai tutte le istruzioni per averlo direttamente a casa.



Clicca qui per ordinarlo su Amazon

oppure

Clicca qui per ordinarlo su Ibs

****

TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


 
 
Notizie Presenti:
 -

Introduzione all'antologia 'Dedicato a...Poesie per ricordare' di Caterina Aletti, Collana Orizzonti.

(Comunicazione della Redazione)

Dedicato a …Poesie per ricordare è una raccolta antologica a tema, e proprio per questo con peculiarità rilevanti rispetto alle altre. Le poesie prendono il via dall’ascolto della propria voce interiore che seleziona, tra le molteplici esperienze della vita individuale, quegli aspetti, affetti, maggiormente significativi da imprimere sulla pagina sotto forma di dedica. In essa sono presenti momenti di vita vissuta, emozioni, autentiche e vibranti, proprio perché nate da qualcosa di forte, nel bene e nel male, che, come un messaggio in bottiglia, sfuggono ad un destinatario preciso attraverso un percorso che va dal mittente a chiunque sia disposto ad accoglierlo.
Potrebbero nascondersi tra queste pagine anche poeti di una sola poesia, ovvero persone che hanno affidato ai versi un ricordo fondamentale della propria esistenza, come per eternarne la memoria e farne dono e condivisione con gli altri.
In questa antologia corale, di racconti di vita per frammenti, ha un ruolo rilevante il tema del sentimento amoroso nelle molteplici sfaccettature, dall’energia vitale e dalla gioia dei sensi che infonde negli animi, all’accecato abbandonarsi all’amore, al dispendio delle energie amorose, generose e feconde, anche quando dolorosamente gracili. Vi sono anche i versi per le persone amate, ormai scomparse, nella speranza che la poesia possa trattenerle in vita, rendendo possibile quella che potremmo definire una “corrispondenza di amorosi sensi”, prendendo a prestito le parole di Foscolo. Dediche alle persone comuni, ma anche omaggi per quelle note alla collettività e che hanno segnato un solco che sfida e supera l’inevitabilità del tempo e dell’oblio. C’è, ancora, la poesia ispirata da un sentimento di gratitudine verso coloro che ci hanno donato la vita e guidati nel nostro cammino, come i genitori oppure Dio. In questo insieme tematico che, per sua stessa natura, non può che risultare manchevole, ritroviamo anche l’evocazione dei luoghi, con cui entriamo in contatto nel corso della vita, spesso associata alla nostalgia, come nel caso in cui si è lontani dalla propria terra d’origine.
Poesia dunque come rivelamento di tante realtà intime ma non per questo meno universali, e che restituiscono un senso all’andamento ciclico della vita, con il persistere del passato nel presente verso il futuro, nel quale il tempo non rappresenta più soltanto una successione illimitata di istanti.
È qui il significato pregnante di questa raccolta, esplicitamente dichiarato, ma che può essere allargato alla Poesia in generale: la valorizzazione della memoria.
Il ricordo rallenta l’andamento frenetico del tempo, che trascina, confonde e disperde le testimonianze materiali delle azioni umane e la poesia rende immortale quanto è altrimenti irrevocabile, riportando alla luce frammenti di esistenze. Il ricordo esiste, vive in noi. Nella sua autobiografia Bunuel scrive: “Si deve incominciare a perdere la memoria, anche solo brandelli di ricordi, per capire che in essa consiste la nostra vita”.
Così ci stringiamo ai ricordi sapendo che in essi stiamo noi e, attraverso la lettura, possiamo oltre che rintracciare analogie con la nostra stessa vita anche girovagare tra quelle degli altri, viverne nuove, in questa scoperta dell’alterità, che può arricchirci di nuovi emozioni.


(Caterina Aletti, Direttore della rivista Orizzonti)
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti