Home Page  
Progetto Editoriale  
Poesia  
Narrativa  
Cerca  
Enciclopedia Autori  
Notizie  
Opere pubblicate: 17124

-



XXI concorso di poesia inedita
"HABERE ARTEM"


Premi esclusivi:
-Trofeo, Targhe e Medaglie personalizzate.
- Una pubblicazione monografica gratuita.
- un weekend in Sicilia totalmente gratuito.

SCADENZA
Lunedì
9 Novembre 2020

 


TUTTO QUELLO CHE HAI SEMPRE VOLUTO
PER I TUOI TESTI

vai a vedere quello che ha da dirti Alessandro Quasimodo
clicca sull'immagine

Le opere più interessanti riceveranno una proposta di edizione per l’inserimento nella prestigiosa Collana I DIAMANTI
Servizi prestigiosi che solo la Aletti può garantire, la casa editrice indipendente più innovativa e dinamica del panorama culturale ed editoriale italiano


*******************************


VI Premio Internazionale
Salvatore Quasimodo, Premio Nobel per la Letteratura.




Presidente di giuria
Alessandro Quasimodo


SCADENZA PROROGATA
Lunedì
21 dicembre 2020



 
Info sull'Opera
Autore:
Rassegna Stampa
Tipo:
Poesia
 
Notizie Presenti:
 -

Premio della critica alla raccolta poetica "Un Glissando Cromatico” ( Aletti Editore ) di Giuseppe Favuzza al concorso "Le Parole dell'Anima"

di Rassegna Stampa

Oggi, 9 maggio 2014, durante la cerimonia di premiazione del concorso "Le Parole dell'Anima" bandito dalla Città di Casoria (NA), è stato consegnato il premio della critica al libro “Un Glissando Cromatico” (Aletti Editore) di Giuseppe Favuzza.

*****
Il mio modo di rapportarmi alla vita è cambiato una sera di ottobre del 1981. Avevo dodici anni e mio padre mi portò a teatro per vedere il grande Chet Baker (e dire che la tromba non è mai stato, e non lo è ancora oggi, tra i miei strumenti preferiti; a me piacciono pianoforte e contrabbasso). Quella sera, c'era un poeta con noi, uno che svisava sulla sua anima e con quella tromba riusciva a suonare note di malinconia, di esuberanza, di quella felicità che nasce dentro perché ci si sente «uomini» e «vivi». Quella sera Chet Baker suonò ed io pensavo a diventar grande e a raccontare questa storia ai figli che avrei avuto.
Oggi i miei due figli li porto ad ascoltare jazz. Lo so, si annoiano, ma poi sorridono e battono le mani portando a modo loro il tempo ed imitando i gesti dei musicisti. Mi piace pensare che domani avranno di che raccontare... Ah dimenticavo, se son tornato jazz, e sorrido, lo devo ad Anna.

Giuseppe Favuzza


*****

Diventa nostro amico su Facebook
www.facebook.com/alettieditore

Seguici su Twitter
www.twitter.com/alettieditore

Visita il nostro Canale Televisivo Youtube
www.youtube.com/alettieditorechannel
Segnala questa opera ad un amico

Inserisci una nuova Notizia
Notizie Presenti